Attività dell'Associazione


L'Associazione Turistico-Culturale Pro Loco di Grumo Appula è sorta negli anni 50, ma solo nel 29.03.1960 si è data un vero Statuto Sociale grazie all'impegno dei fondatori: il dott. Giacomo D'Alessandro e i signori Carlo Baccelliere, Vito Fazio, Giacomo D'Angelo, Nicola Panzarino, Mario Mastrandrea e Donatangelo Colantuono.
Primo Presidente dell'Associazione fu proprio il dott. Giacomo D'Alessandro.

Lo Statuto è stato rinnovato nel tempo, aggiornato alla luce delle mutate relazioni con gli Enti Locali, per esigenze organizzative e funzionali e per essere adeguato al primo Statuto Regionale delle Pro Loco. L'ultima stesura risale al 27 marzo 1986.
La Pro Loco di Grumo Appula è stata riconosciuta ufficialmente con l'iscrizione all'Albo Nazionale delle Associazioni Turistiche, ai sensi dell'art.3, lett. b della legge 4 marzo 1958 n°174 dall'allora Ministro del Turismo e dello Spettacolo Achille Corona con decreto emanato a Roma il 10.02.1967. e dal 1986 è iscritta all'UNPLI.

L'Associazione Turistico-Culturale Pro Loco di Grumo Appula ha molteplici obiettivi che spaziano dalla promozione sociale alla valorizzazione delle realtà locali, considerando quindi tutti gli aspetti naturalistici, culturali, storici, turistici ed enogastronomici. Nello specifico l'Associazione ha il compito di:

- tutelare e migliorare le risorse ambientali, turistiche e culturali del luogo;
- assistere e tutelare il turismo;
- sensibilizzare la popolazione residente nei confronti del fenomeno sociale, culturale, ambientale e turistico;
- promuovere e assumere iniziative e manifestazioni atte a favorire la conoscenza, la valorizzazione e la salvaguardia delle risorse culturali e turistiche;
- vigilare su tutto ciò che involve il territorio;
- svolgere attività di utilità sociale e di solidarietà sia verso gli associati che verso terzi, finalizzate alla conoscenza ed agli scambi culturali;
- collaborare con l'UNPLI (Unione Nazionale delle Pro Loco d'Italia - Comitato Regionale) quale organo rappresentativo delle Pro Loco e di collegamento con la Regione Puglia e con la Provincia di Bari;
- gestire il circolo dei soci ma aperto a tutti.