Cappella della Trinità



La Cappella della Trinità è particolare per la facciata monocuspidata, troncata al centro per permettere l'insinuarsi del campanile a vela. Non sono molte le informazioni disponibili per questa cappella, tuttavia un affresco svela i volti e i nomi dei due committenti: Lucrezia d'Urso e suo fratello. Nel 1611 questi la cedono al Capitolo.

Cappella della Trinità - Grumo Appula

All'interno della cappella risultano affrescate sia la parete absidale che quelle laterali. La prima raffigura la SS Trinità con la Vergine mentre quelle laterali mostrano quattro immagini di santi (S. Lucia, S. Antonio, S. Francesco da Paola e S. Domenico).

La festa campestre prevede la distribuzione del Pane della Devozione a forma di colomba, il simbolo dello Spirito Santo. Questa festa è resa ancor più particolare dalla Presa della Cuccagna: giovani e meno giovani gareggiano in abilità e forza per raggiungere la sommità di un palo piuttosto alto ed unto di grasso dove vengono sistemati appositamente alcuni premi che costituiscono appunto la cuccagna.



Torna alle Chiese e ai Luoghi di Culto